Regolamento

 REGOLAMENTO INTERNO

PREMESSA
   
    Art.1 -  Il presente regolamento interno, chiamato in seguito semplicemente “regolamento”, viene predisposto come previsto dall’art. 25 (Regolamenti interni) dello Statuto.

REQUISITI  E MODALITA’ DI AMMISSIONE AL CONSORZIO

     Art. 2 -    Possono diventare Soci del Consorzio sia le persone fisiche che le persone giuridiche.

     Art. 3 -  Ai fini del presente regolamento si considerano persone giuridiche le società di qualsiasi  tipo, le cooperative, i consorzi, le associazioni e ogni altro tipo di ente o organismo associativo.

ASSEMBLEA DEI SOCI

     Art. 4 -  Hanno diritto di partecipare alle Assemblee Ordinarie e Straordinarie in rappresentanza di Soci persone giuridiche i loro rappresentanti legali così come risulta dal libro soci del Consorzio di Tutela.

     Art. 5 -   I rappresentanti legali dei Soci persone giuridiche hanno l’obbligo di comunicare per iscritto al Presidente del Consorzio i dati relativi ai loro rappresentanti legali e alla composizione dei loro organi direttivi e/o di amministrazione, oltre che ogni loro variazione.

     Art. 6 -  I rappresentanti legali dei Soci persone giuridiche possono delegare a partecipare all’Assemblea Ordinaria e Straordinaria solo i membri degli organi direttivi e/o di amministrazione, con delega scritta firmata dallo stesso rappresentante legale. I Soci persone giuridiche amministrati da Amministratore Unico possono delegare solo altri Soci.

     Art. 7 -      Il Socio appartenente a due o tre categorie può farsi rappresentare nelle Assemblee Ordinarie e Straordinarie anche delegando Soci differenti, uno per ciascuna categoria, con i poteri e i diritti della stessa categoria. Il Socio non può dare più deleghe per la stessa categoria (esempio: un Socio che appartiene sia alla categoria dei viticoltori che a quella dei vinificatori a cui spettano 10 voti come viticoltore e 25 voti come vinificatore, può delegare all’Assemblea Ordinaria o Straordinaria  sia  un  unico  Socio  con delega  di  35  voti,  sia  un   Socio viticoltore  e  un   Socio vinificatore con delega di 10 voti il primo e di 25 voti il secondo).

In nessun caso il socio delegante può attribuire una delega a due soci della stessa categoria, né attribuire una delega parziale a Socio di diversa categoria.

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

     Art. 8 -    Possono presentare la candidatura a Consigliere i Soci in regola con i pagamenti che sono iscritti al Consorzio da almeno 90 giorni, considerando il giorno di iscrizione quello relativo al Consiglio di Amministrazione che ha deliberato l’ammissione.

    Art. 9 -  Possono presentare direttamente la loro candidatura a Consigliere i Soci persone fisiche e i rappresentanti legali di Soci persone giuridiche.
   
    Art. 10 -  Possono presentare la candidatura a Consigliere i membri degli organi direttivi e/o di amministrazione di Soci persone giuridiche presentando la delibera dell’organo di appartenenza.

    Art. 11 -  Non possono presentare la candidatura a Consigliere, escluso se previsto diversamente nello Statuto o in questo Regolamento, coloro che non sono Soci del Consorzio.

    Art. 12 -      La nomina a consigliere è personale.

    Art. 13 -   Il Socio persona fisica eletto Consigliere decade dalla carica di Consigliere se perde la qualità di Socio.

    Art. 14 -   Il Consigliere, eletto come rappresentante di un Socio persona giuridica, non decade dalla carica se perde la qualifica che gli ha permesso di presentare la candidatura a Consigliere.

    Art. 15 -  Il Consigliere deve rispettare lo Statuto del Consorzio ed è soggetto all’art. 8 e all’art. 12 dello Statuto alla pari di ogni associato, considerando l’esclusione dal Consorzio come esclusione dal Consiglio e dal Consorzio.

ASSEMBLEA ELETTORALE PER LA NOMINA DEI CONSIGLIERI

    Art. 16 -  Il Consiglio di Amministrazione, successivamente alle assemblee di categoria previste nell’art. 17 dello Statuto e almeno 15 gg. prima della Assemblea Generale, nomina i componenti del Seggio Elettorale che sono un Presidente, un Segretario e due Scrutatori.

    Art. 17 -     i componenti del Seggio Elettorale possono essere anche non soci, ma non devono essere candidati come Consiglieri.

VERSAMENTO CONTRIBUTO ANNUALE
    Art. 18 -   I Soci Viticoltori calcolano il contributo  annuale  sulla  base della denunzia annuale

relativa alla produzione successiva all’ammissione. I dati vanno comunicati entro la fine dell’anno. Il versamento deve essere effettuato entro il 31 marzo dell’anno successivo. Nel caso in cui non vengono comunicati i dati, il calcolo del contributo verrà effettuato considerando il massimo della produzione previsto nel disciplinare.

    Art. 19 -    I soci Trasformatori comunicano i dati del vino prodotto entro la fine dell’anno in base ai documenti di riconoscimento DOC. In caso di omessa o tardiva presentazione il socio deve pagare una sanzione pecuniaria pari al 10% del versamento dovuto. Il versamento del contributo annuale deve essere fatto entro il 31 marzo dell’anno successivo.

    Art. 20 - I Soci Imbottigliatori devono comunicare i dati relativi all’imbottigliamento dell’anno precedente entro il 28 febbraio. In caso di omessa o tardiva presentazione il socio deve pagare una sanzione pecuniaria pari al 10% del versamento dovuto. Il contributo del versamento annuale deve essere fatto entro il 31 marzo.

    Art.  21 -.  Nel caso di tardivo versamento è prevista una sanzione pecuniaria pari agli interessi legali aumentati di tre punti percentuali.

   Art. 22 -  Nel caso di omesso o insufficiente versamento, dopo il termine di sei mesi, il Consiglio di Amministrazione può iniziare le procedure previste dall’art. 8 dello Statuto.

ENTRATA IN VIGORE DEL REGOLAMENTO

    Art. 23 -    Il presente regolamento entra in vigore il giorno successivo alla sua approvazione da parte dell’assemblea dei soci.

NORMA TRANSITORIA

    Art. 24 -    Il presente regolamento non ha effetti retroattivi e, pertanto, i Consiglieri in carica non decadono dal loro ufficio anche se, agli effetti del presente regolamento, non avevano i requisiti per poter presentare la loro candidatura alla carica di Consigliere.